GIANNA NANNINI

IL PREMIO ELSA MORANTE PER IL TRENTENNALE

Alla celebre cantautrice il prestigioso riconoscimento assegnato a trent’anni dalla morte di Elsa Morante, per aver saputo reinterpretare i suoi testi, dar nuova vita al suo spirito

La giuria del Premio Elsa Morante, presieduta da Dacia Maraini, e composta da Silvia Calandrelli, Francesco Cevasco , Enzo Colimoro, Maurizio Costanzo, Roberto Faenza, David Morante, Tjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione), Paolo Ruffini , Emanuele Trevi,  Teresa Triscari, consegnerà il Premio Elsa Morante “30 anni dopo Elsa Morante” a Gianna Nannini.

Il 25 novembre 1985, infatti, moriva l’immensa scrittrice Elsa Morante, ed il Premio presieduto da Dacia Maraini ha, per quasi un trentennio, celebrato la sua memoria attraverso quella che è divenuta una prestigiosa istituzione culturale italiana. Personaggi, più o meno morantiani, si sono avvicendati sui palcoscenici del Premio, ricordando la figura di Elsa Morante. La sua opera e il suo spirito sopravvivono alla sua morte, amplificati dal lavoro di chi, in un modo o nell’altro, s’ispira a lei. Tra i tantissimi e importantissimi premiati degli ultimi anni, in tutte le sezioni, narrativa, musica, comunicazione, poesia, ecc., la giuria ha idealmente scelto un premio dei premi, rappresentativo di come la Morante ancora agisca, nelle ispirazioni, nelle creazioni. Rappresentativo perchè dà nuovo impulso alla vita di Elsa Morante ancora oggi, dunque alla vita dell’arte stessa. Questo riconoscimento, “Trenta anni dopo Elsa Morante”, va alla strepitosa cantautrice Gianna Nannini, che nel suo album “Inno” si è ispirata a testi morantiani, in particolare a “Il mondo salvato dai ragazzini”, dedicando proprio ad Elsa Morante questo album e dandole una nuova estensione rock, creando e diffondendo una grande e feconda contaminazione culturale. La Nannini, con la sua incredibile energia, con la sua incomparabile grinta, ha dato un nuovo impulso all’energia eterna di Elsa Morante, portando avanti un potente e prodigioso progetto culturale.

“Della Morante ho fatto mio il concetto di rinascita -spiega Gianna Nannini-, quell’addio carico di dolore che sa andare oltre il concetto di addio. Un saluto straziante che ha in sè un germe comunque positivo, aperto ad una specie di rinascimento esistenziale. Tutto questo attraverso parole favolose che io trovo universali e rock. Si, per me Elsa Morante è una scrittrice molto moderna e rock”.

Gianna Nannini è la più grande musicista e cantautrice rock italiana. Ha pubblicato oltre venti album e venduto milioni di dischi in tutto il mondo, ottenendo una quindicina di dischi di diamante ed una sessantina di dischi di platino. Ha vinto diversi premi, tra cui l’ Mtv rock Icon, e, nel 2012, il Premio Elsa Morante Musica.

La Nannini ritirerà il premio per il trentennale morantiano nel corso della cerimonia di premiazione del Morante 2015 che si terrà il prossimo 5 dicembre, al teatro Sannazaro di Napoli, alle ore 18,30. Il Premio Elsa Morante, testata registrata ed esclusiva dell’Associazione Culturale Premio Elsa Morante, onlus, è organizzato sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei beni e le attività culturali, la Presidenza della Regione Campania e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Il coordinamento del Premio Elsa Morante è affidato alla giornalista Iki Notarbartolo e la comunicazione alla giornalista Gilda Notarbartolo. Media partner Rai Cultura.

Senza categoria

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *