Discography

1986

Profumo

Tracklist:

  1. Testo - Bello E Impossibile
    Bello e impossibile

    musica: G. Nannini- Pianigiani
    parole: G. Nannini

    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello bello e invincibile
    con gli occhi neri e la tua bocca da baciare

    girano le stelle nella notte ed io
    ti penso forte forte e forte ti vorrei

    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello e irraggiungibile
    con gli occhi neri e col tuo gioco micidiale

    non conosco la ragione che mi spiegherà
    perchè non voglio più salvarmi dalla libertà
    è una forza che mi chiama sotto la città
    e se il cuore batte forte non si fermerà

    “è l’alba e amor nasce col sol così
    e all’alba il sole ti dirà che è così”

    tra le tue mani scoppia il fuoco che mi brucerà
    ed io non voglio più salvarmi da questa verità
    c’è una luce che mi invade non posso più dormire
    con le tue pagine nascoste lo vorrei gridare

    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello bello e incredibile
    con gli occhi neri e la tua bocca da baciare

    girano le stelle nella notte ed io
    ti penso forte forte e forte ti vorrei

    mi sconvolge l’emozione e non so perchè
    oltre il bacio della folla vedo solo te
    mentre corro nel tuo sguardo sotto la città
    più non voglio e più mi arrendo chi mi salverà


    “è l’alba e amor nasce col sol così
    e all’alba il sole ti dirà che è così”

    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello bello e invincibile
    con gli occhi neri e col tuo gioco micidiale

    bello bello e invincibile
    scoppia nella notte il sentimento mio
    ti sento forte forte e forte ti vorrei

    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello bello e invincibile
    con gli occhi neri e la tua bocca da baciare
    bello bello e impossibile
    con gli occhi neri e il tuo sapor mediorientale
    bello bello e irrangiungubile
    con gli occhi neri e la tua bocca da baciare
  2. Testo - Profumo
    Profumo

    ( musica: G. Nannini & F. Pianigiani parole: G. Nannini )

    Nasce l’alba su di me
    mi lascio andare al tuo respiro
    e mi accompagno con i ritmi tuoi
    ti sento in giro ma dove sei

    con tutte quelle essenze che ti dai
    non so chi sei non sudi mai sei sempre più lontano

    voglio il tuo profumo
    voglio il tuo profumo
    voglio il tuo profumo

    dammi tutto il tuo sapore
    no ti prego no non ti asciugare
    se nella notte hai ancore un brivido animale

    sai di vento sai di te
    sulla tua pelle addormentata
    e mi accarezzo coi vestiti tuoi
    ti sento addosso ma dove sei

    nella mia stanza calda tu sei tu
    stringimi ancore un pò di più di più di più la mano

    voglio il tuo profumo
    voglio il tuo profumo
    voglio il tuo profumo

    dammi tutto il tuo sapore
    no ti prego non ti insaponare
    se nella notte hai ancora un brivido animale

    voglio il tuo profumo
    voglio il tuo profumo

    dammi tutto il tuo sapore
    no ti prego non ti insaponare
    se nella notte hai ancore un brivido animale

    voglio il tuo profumo
    tutto il tuo profumo
    voglio il tuo profumo
    dammi il tuo profumo
  3. Testo - Come una Schiava
    Come una schiava

    MUSICA: G. NANNINI
    PAROLE: G. NANNINI & RIVA

    amore mio ti sento
    la tua voce scura scura
    la tua pelle nella mia anima
    e mi tieni prigioniera
    con lo sguardo in mezzo al cuore
    mi incateni ad ogni gesto che fai

    io ti porterò nei segreti del mare
    ti accarezzerò non mi stancherò mai
    io ti chiamerò col nome dell’amore
    ti pretenderò farò quello che vuoi
    come una schiava

    amore mio lo senti
    è più forte quando tremi
    il coraggio di sentirsi deboli
    e ogni volta che ti dai
    mi fai piangere davvero
    questa smania che non lascia pieta

    io ti porterò tutti i fiori del male
    mi abbandonerò e ancora vincerai
    e ti incontrerò dove è più caldo il sole
    io ti prenderò tu mi obbligherai
    come una schiava

    io ti porterò nei segreti del mare
    ti accarezzerò non mi stancherò mai
    io ti incendierò sul mio corpo bagnato
    mi abbandonerò e allora vincerai
    come una schiava

    “si tormentami così
    la luna su di me
    non ti fermare
    gira il vuoto nel mio letto vuoto”
    morirò...morirò...morirò
  4. Testo - Gelosia
    Gelosia

    musica: g. nannin & c. plank & f. pianigiani
    parole: g. nannini & riva

    se ti guardo dentro i sogni
    mentre stai dormendo che cos’è
    non è la gelosia
    se esci dalla doccia e poi ti annuso
    mentre bevi il tuo caffè
    non è la gelosia

    dimmi di chi sei
    ah ah ah ah
    dammi gli occhi tuoi

    se ti vengo a prendere la sera
    quando non mi aspetti mai
    se io cerco in frasi trasparenti
    sempre una parola in più
    non è la gelosia?

    dimmi come mai
    ti fa piacere
    forse è quel che vuoi

    gelosia che ti porta via
    non ti fa dormir la gelosia
    gelosia che sei la vita mia
    e quella volta è stata una bugia
    se non è la gelosia
    quale fuoco nella notte accende la tua fantasia

    ma se poi mi accorgo che mi ascolti
    nel telefono chi c’è
    non è la gelosia
    e se quando scivolo nel sogno
    dallo specchio vedo te
    non è la gelosia

    dimmi che lo sai
    ah ah ah ah
    ma non lo dire mai

    gelosia che ti porta via
    non ti fa dormir la gelosia
    gelosia che sei la vita mia
    e quella volta è stata una pazzia
    se non è la gelosia
    quale fuoco nella notte accende la tua fantasia
  5. Testo - Seduzione
    Seduzione

    musica: g. nannin & f. pianigiani
    parole: g. nannini & riva

    ti sei tolta ogni mistero
    sei rimasta solo tu
    la tua pelle di serpente
    ora non ti serve più
    e cammini nella mente
    ogni angolo che vuoi
    quando sciogli i tuoi capelli
    so che non ti fermerai

    seduzione dammi il tempo di morire
    seduzione in un bacio troppo breve

    le carezze del potere
    le conosci bene sai
    sono schiaffi nel cervello
    come solo tu li dai
    e calpesti nella mente
    ogni angolo che vuoi
    quando sciogli i tuoi capelli
    so che non ti fermerai

    seduzione dammi il tempo di morire
    seduzione in un bacio troppo breve

    in piena luce lei scenderà
    candida e oscura senza pietà
    a piedi nudi lei scenderà
    candida e oscura ti chiamerà

    seduzione dammi il tempo di morire
    seduzione in un bacio troppo breve
    in piena luce lei scenderà
    a piedi nudi ti chiamerà
    col suo vestito ti avvolgerà
    candida e oscura si spoglierà

    seduzione dammi il tempo di morire
    seduzione in un bacio troppo breve
    seduzione...seduzione...
  6. Testo - Quale Amore
    Quale amore

    musica: g. nannini & pianigiani
    parole: g. nannini

    dietro l’auto che partiva
    il sole appena nato
    ancora un pò ubriachi e senza fiato
    metti via le tue risposte
    le tue vacanze forse
    è stato tutto molto bello grazie

    e dopo te ne vai...mi manchi già
    e dopo non ci sei...mi manchi già

    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un volo tra le stelle e fantasia
    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un uragano un sogno frenesia

    sotto il cielo delle fabbriche
    il cuore sbatte a vuoto
    eppure sembra tutto come un gioco
    e restare nella nebbia
    a toccarci fino in fondo
    cercando di fermare questo sogno

    e allora te ne vai...mi manchi già
    e allora non ci sei...mi manchi già

    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un volo tra le stelle e fantasia
    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un uragano un sogno frenesia
    quale amore vuoi
    quale amore vuoi

    poi l’aereo che ti chiama
    gli occhiali nel taschino
    la tua espressione storta da bambino
    non mi fai capire niente
    domani mi domandi
    ma quei tuoi occhi sono già distanti

    a quale amore vai...mi manchi già
    a quale amore vai...mi manchi già

    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un volo tra le stelle e fantasia
    quale amore vuoi quale amore vuoi
    un uragano un sogno frenesia
    quale amore vuoi quale amore vuoi
    io te lo posso dare dove vai
    quale amore vuoi quale amore vuoi
    io te lo voglio dare dove sei
  7. Testo - Avventuriera
    Avventuriera

    musica: G. Nannini - Pianigiani
    parole: G. Nannini - Riva

    dietro la città da una birreria
    la sua voce si confonde con la mia
    uno sguardo e poi non abito più qui
    ho una corsa dentro che non so fermare

    l’ombra della moto azzurra contro l’autostrada
    per gli occhi biondi dei ragazzi si faceva a gara

    un’estate fa un’estate via
    sacchi sulle spalle fuoco nelle strade
    sangue bianco e nero una fotografia
    questo mondo che ci scappa dalla gola

    partiremo insieme nel silenzio del mattino
    nei tuoi occhi l’universo è sempre più vicino
    e dove ogni bandiera si colora con il mare
    là dopo la terra è il nostro unico confine

    no no no non c’è tempo
    via con te tornerò...
    avventuriera...avventuriera

    oltre le città non si ferma mai
    questa lunga corsa in fondo all’avventura
    e tu sola sai quello che darei
    per ricominciare un’altra volta ancora

    partiremo insieme senza limiti nel cuore
    quante lune su di noi nei giorni di Israele
    finiremo in quel caffè di porta ticinese
    canteremo l’arabo ti bacerò in cinese

    no no no non c’è tempo
    e con te io sarò
    avventuriera...avventuriera...avventuriera
    avventuriera...avventuriera...avventuriera
    avventuriera...avventuriera...avventuriera

    correremo insieme nella pioggia del mattino
    nei tuoi occhi nasce il giorno sempre più vicino
    e dove ogni bandiera si colora con il mare
    là dopo la terra è il nostro unico confine
  8. Testo - Quante Mani
    Quante mani

    musica: g. nannini & pianigiani
    parole: g. nannini & riva

    quante mani avrai
    la tua autostrada non si ferma mai
    ti inseguo gli occhi nello specchio
    stasera gioco tutto lo sai

    quante mani avrai
    giù per la schiena dimmi ma dove vai
    sull’olio scivola un sorriso
    e scivola la notte su noi

    e sarà
    che mi piace di te
    la faccia sporca la tuta un pò delavee
    e sarà
    che mi turbo nel blu
    via la camicia mi fai morire di più

    mai mai più morirò
    mai mai più ora io lo so
    mai più più che mai
    mai mai mai più ora che mi hai
    quante mani avrai
    la tua autostrada non si ferma mai
    ti prendo gli occhi nello specchio
    stasera gioco tutto di noi

    quante mani avrai
    il tuo profumo è un’onda su di me
    quando si accende la canzone
    mi manda in confusione com’è

    mai mai più morirò
    mai mai più ora io lo so
    mai più più che mai
    mai mai mai più ora che mi vuoi

    quante mani avrai
    la tua autostrada non si ferma mai
    ti inseguo gli occhi nello specchio
    stasera gioco tutto lo sai
    quante mani avrai
    il tuo profumo è un’onda su di me
    e fuori giri voglio andare
    mi lascio accelerare da te

    mai mai più morirò
    mai mai più ora io lo so
    mai più più che mai
    mai mai mai più ora che mi hai
  9. Testo - Terra Straniera
    Terra straniera

    musica: g. nannini & pianigiani
    parole: g. nannini

    e mi sveglio qui
    in un giorno ad est
    tra questa nebbia di provincia
    sogno oppure è

    e mi lascio qui
    senza una bugia
    e mi fa freddo nella notte
    sembra casa mia

    ascolto un respiro viene verso me
    il volto è un nemico e non so mai perchè

    io non sono qui
    in cima a questa via
    ad ogni punto delle stelle vedo casa mia
    e non mi sveglio più
    bevo al tuo caffè
    tutta la notte terra rossa dietro me

    mi manca il respiro e non sei con me
    ma il volto è un nemico mi dirà perchè

    siamo fatti così
    siamo fatti così
    siamo nati per gioco
    persi in questa atmosfera

    arrivederci
    arrivederci
    arrivederci
    terra straniera

    e mi sveglio qui
    sulla curva nord
    tra questa nebbia di provincia
    sogno ora o no

    che mi lascio sì
    con le mie bugie
    e non ho freddo nella notte
    sono mie
    lo so che domani non sarò più qui
    ma è un gioco di mani ci aspettiamo lì
    e mi sveglio qui
    nella mia città
    con questa voglia di sentirmi ancora
    ancora qua

    e mi dà la gioia come una bugia
    oltre la terra il mio cavallo vola via
    ascolto un respiro viene dentro me
    il volto è un amico gli chiedo di dov’è

    siamo fatti così
    siamo fatti così
    siamo nati per gioco
    sparsi nell’atmosfera

    arrivederci
    arrivederci
    arrivederci
    terra straniera
Profumo